Una stella luminosa: Jean Webster

The classic design of a wedding invitation with flowering roses, plants, white flowers and leaves. Elegant vertical card template. Vector illustration.Una scrittrice brillante e ironica, ma anche una donna meravigliosa e gentile, che si preoccupava del prossimo e che voleva migliorare il mondo che le stava attorno.
Questa era Jean Webster. Ma allora perché si ha l’impressione che sia stata dimenticata?
Nata a Fredonia, in America, nel 1876, primogenita di una famiglia di letterati e femministe, Jean ha respirato fin dall’infanzia queste idee progressiste facendole proprie e infonendole in seguito nelle sue opere.
Ogni suo libro è una boccata d’aria fresca. Lo stile è eccezionalmente sagace, fresco e frizzante. Le protagoniste dei suoi romanzi non sono donne che chinano il capo sottomesse al ruolo marginale di mogli e madri che il mondo ha preconfezionato per loro. Le sue eroine lottano fino alla fine per la realizzazione dei loro sogni. Sono donne forti, emancipate, che desiderano e pretendono l’indipendenza e il riconoscimento del proprio valore.
Nell’arco della sua breve vita Jean Webster scrisse otto libri, il più noto è certamente Papà Gambalunga. La romantica storia di Judy Abbott e Jervis Pendleton ha accompagnato la mia infanzia e dopo ben ventisei anni li ho felicemente ritrovati nel suo sequel, Caro Nemico.
I personaggi creati dalla sua penna sono così amati che si ha voglia di ricominciare da capo la lettura, per ritrovarli, per ascoltare nuovamente la loro voce e le loro storie.6
Jean Webster era la pronipote del famoso scrittore americano Mark Twain, ma non se n’è mai vantata. Anzi: si vergognava di palesare in pubblico tale parentela. Come scoprirete leggendo la biografia, Mark Twain lascerà un segno oscuro nella famiglia Webster e tra di loro resterà un alone di tensione e disagio.
Nonostante tutto, Jean è sempre stata una donna estremamente positiva e ottimista. C’è sempre il sole dietro le nuvole, come scriverà all’interno del suo romanzo Ragazze americane. Lei lo pensava veramente. Ci credeva fino in fondo.
Leggerezza e profondità: sono entrambe necessarie nella vita, così come le luci e le ombre. Le sue idee moderne e la sua incredibile freschezza lasciavano sbigottiti i suoi contemporanei.
Laureatasi al Vassar College, Jean era una donna colta, spiritosa, indipendente ed estremamente curiosa. Adorava gli animali, la campagna e viaggiare per il mondo. L’Italia avrà sempre un posto speciale nel suo cuore, tanto che a due delle sue opere regalerà un’ambientazione italiana, la nazione che, secondo Jean, era in grado rapire il cuore con una sorta di incantesimo.8
Jean Webster morirà nel 1916 a soli trentanove anni, proprio nel culmine del suo successo letterario. Lascerà un marito, una figlia neonata, a cui verrà donato il suo stesso nome per omaggiarla, e tanti progetti letterari incompiuti.
Ci sarebbe così tanto da dire su Jean Webster. La cosa più bella è che rimane tuttora una scrittrice amata sia dai bambini che dagli adulti e che ancora, a oltre un secolo dalla sua morte prematura, ci dona importanti spunti su cui riflettere.
La mia biografia si propone di riscoprirla in tutte le sue sfumature, di ridonarle la luce e l’attenzione che merita. Ma in realtà la sua stella non si è mai spenta: ha continuato silenziosamente a brillare, in attesa, palpitando vivacemente ad ogni piccola e grande conquista delle donne.
Perché proprio Jean Webster?
Perché è una scrittrice che ha ancora tanto da dirci e perché, dando un’occhiata alla nostra attuale società, forse ne abbiamo bisogno, ora più che mai.

Sara Staffolani

Sara Staffolani, C’è sempre il sole dietro le nuvole. Vita e opere di Jean Webster, flower-ed 2018. Ebook e cartaceo

Annunci
Una stella luminosa: Jean Webster

Di un saggio vintage che ci ha catturati: Alice Law e Branwell Brontë

800Una letteratura che dava voce a tutti. È quella che agli inizi del Novecento vide la diffusione di arringhe pro e contro scrittori coevi più o meno famosi. La biografia critica nata dalla penna di Alice Law è uno dei pochi testi dedicati alla famiglia Brontë, nello specifico a Patrick Branwell una settantina di anni dopo la scomparsa e risoltasi come tentativo di rivalutarne la figura denigrata e attaccata da chi per partito preso fiancheggiò le sorelle, facendo passare quell’unico fratello per una disgrazia che segnò la loro vita.

Il testo cerca di assolvere a questo compito nei primi quattro capitoli, ma è con gli ultimi due che lo scopo dell’autrice assume una veste “pericolosa”, quasi ardimentosa, per usare un termine dal sapore arcaico.

La Law è totalmente ossessionata dal rimettere in piedi l’onore di Branwell da perdersi in un labirinto di elucubrazioni che dovrebbero risolvere una questione “fastidiosa” sorta all’indomani del 1860-70, quando iniziarono a comparire dubbi (poco più che pettegolezzi) sulla authorship di Cime tempestose.

La questione verte tutta sull’affermazione che fu Branwell a scrivere quel romanzo e non Emily. Ma chi fece quest’affermazione e come?

In un primo momento la Law ci informa di una dichiarazione proprio dell’interessato, ma poi scopriamo che fu William Dearden, un conoscente di Branwell, a metterla in giro. Questo ci fa credere, come di certo fu ovvio, che anche gli amici del giovane vollero rivalutarne la reputazione, osando un simile azzardo. Permane la confusione nell’esposizione dei fatti. Branwell affermò mai di essere l’autore di un romanzo dall’impronta marcatamente maschie, come diceva la Law? Oppure ne scrisse solo una parte? Oggi sappiamo che le teorie confusionarie e i resoconti storici traviati sono solo un tentativo appassionato e quasi tenero di cancellare l’esagerata onta abbattutasi dalle penne dei detrattori, e sulle quali la Law costruì le sue appassionate teorie. Tuttavia esse non poggiano su solide basi.

Patrick Branwell BrontëAbbiamo espresso il nostro pensiero nel volume dedicato all’epistolario di Branwell, E come un sogno la vita vola. Qui vi diciamo soltanto che tutti i Brontë viaggiavano sul binario delle affinità letterarie e che, se anche scrissero di eventi diversi, alla fine è facile trovarvi un denominatore comune che giustifica somiglianze di eventi e linguaggi. Anche solo sfumature, talvolta impercettibili. Il Brontë-pensiero era nato dalla stessa fonte dell’infanzia, delle serate solitarie spese a inventare giochi e sogni che saranno base comune di ogni loro scritto, di fama o no, siano essi romanzi o lettere, ove si scambiano sentimenti e passioni con la stessa tragica fatalità.

Alessandranna D’Auria

 

Patrick Branwell Brontë, E come un sogno la vita vola. Lettere 1835-1848, traduzione e cura di Alessandranna D’Auria, coll. Windy Moors, vol. 9, flower-ed 2017. Ebook e cartaceo

Alice Law, Patrick Branwell Brontë, traduzione e cura di Alessandranna D’Auria, coll. Windy Moors, vol. 10, flower-ed 2017. Ebook e cartaceo

Di un saggio vintage che ci ha catturati: Alice Law e Branwell Brontë

La biografia di Branwell Brontë

Cari lettori, dopo aver pubblicato le lettere di Branwell Brontë, proseguiamo nelle celebrazioni del suo Bicentenario con un nuovo libro. Senza troppe parole ma con grande emozione, vi presento in anteprima la meravigliosa copertina che abbiamo realizzato per la biografia di Alice Law, Patrick Branwell Brontë, tradotta ora per la prima volta in italiano. Il fascino della brughiera, la magia della nebbia… Un sogno, non trovate?

800

Pubblicata nel 1923, questa biografia ha il chiaro intento di rivalutare la figura di Branwell Brontë, il cui talento era stato troppo a lungo sminuito dai suoi detrattori, e di attribuirgi la paternità di Cime tempestose. L’autrice lo fa con tenerezza e con amore, non con arroganza. Ed è per questo che abbiamo scelto di tradurre la presente opera fra le altre: per ascoltare la voce di chi scrisse per amore del protagonista delle vicende narrate.
Voglio ancora una volta ringraziare la nostra traduttrice Alessandranna D’Auria, che reputo la maggiore esperta italiana della famiglia Brontë, per aver messo, come sempre, tutto l’impegno, la cura e la competenza in questo lavoro e per averci permesso di consegnare ai lettori italiani una nuova perla letteraria.

Alice Law, Patrick Branwell Brontë, traduzione e cura di Alessandranna D’Auria, coll. Windy Moors, vol. 10, flower-ed 2017. In uscita il 26 giugno, per il compleanno di Branwell, in ebook e cartaceo.

L’avventura Windy Moors cominciava nell’autunno del 2015. A distanza di un anno e mezzo circa siamo giunti al decimo volume della collana che diventa mese dopo mese uno scrigno di tesori sempre più numerosi e apprezzati. La strada fatta è stata entusiasmante e piena di soddisfazioni e quella da percorrere è ancora lunga e ricca di opere da riportare alla luce, di scrittori da riscoprire e approfondire.

La biografia di Branwell Brontë

Jane Austen in flower-ed

Nel giorno della nascita di Jane Austen, “artista più perfetta tra le donne”, festeggiamo con i nostri lettori preannunciando l’uscita di un nuovo libro della collana Windy Moors. Con grande emozione e tanta soddisfazione, vi proponiamo in anteprima la copertina della nuova opera di Mara Barbuni, “Le case di Jane Austen”. Il saggio sarà una delle prime pubblicazioni di flower-ed del nuovo anno.

15420747_1282116788529971_2838088844925398494_n

Jane Austen in flower-ed

L’autunno con flower-ed

La poesia di Wordsworth

Lettori cari, la collana Windy Moors si è arricchita di un nuovo volume, La poesia di Wordsworth di Angelo Crespi. Uscito dapprima in ebook, ora è disponibile anche in formato cartaceo.
William Wordsworth (1770-1850) è considerato, insieme a Coleridge, il fondatore del Romanticismo inglese. Grande viaggiatore, amante della natura, autore di versi immortali, attraverso le sue poesie ha saputo ispirare nobili ideali, educando alla bellezza, al sentimento e alla verità della poesia. La sua capacità di orientare i cuori alla comprensione, alla generosità e alla pietà reciproca lo ha reso vero maestro di vita, riuscendo a generare quel punto di incontro, quel consenso etico che costituisce la base di una nazione. Le caratteristiche fondamentali e quelle più segrete dei suoi versi sono esposte in questo saggio, originariamente pubblicato nel 1909.
Disponibile in ebook e in cartaceo.

Beautiful ghost girl in white dress

Esce oggi, per la collana Il Grimorio, Ombre dal passato, il nuovo romanzo fantasy di Ilenia Di Carlo.
Claisemburgh, 1630. Lilian è una nobile fanciulla, destinata a sposare il conte Frederick e a vivere nel rispetto delle convenzioni sociali. Un turbolento incontro stravolge, però, la sua noiosa vita di corte.
New York, 2016. Amanda lavora in una piccola bottega del restauro ereditata dal padre. La passione per gli antichi dipinti, che con grande impegno si occupa di riportare alla luce, la porta a una sconvolgente scoperta.
Una verità sopita da secoli dietro un’atroce vendetta senza tempo. Una tormentata discesa all’inferno, dove la vera origine del male ha un volto fin troppo familiare…
Disponibile su flower-ed.it e in tutte le librerie on-line.

Le novità non finiscono qui. Per gli amanti della letteratura inglese e americana abbiamo in serbo una bellissima sorpresa. Mi ero ripromessa di non dire niente fino alla prima uscita ufficiale, ma non so trattenere la gioia e voglio condividere con voi la notizia. Insomma, parallelamente alla collana Windy Moors, che, come già sapete, raccoglie saggi sulla letteratura e gli scrittori del passato, presto saranno online i primi volumi di Five Yards, la collana che ospiterà narrativa inglese e americana in traduzione italiana. La prossima volta vi racconterò tutto, dalla scelta del nome ai volumi in lavorazione!

cantera-il-gallo

Avete letto la splendida intervista a Rosanna Spinazzola su Elle? E non perdetevi il booktrailer di Canterà il gallo. Lo trovate sul nostro canale Youtube.

scrittura professionale formazione scrittura pubblicitaria formazione

Per concludere, vi esorto a seguire i miei percorsi formativi on-line, per scoprire i segreti della scrittura, dell’editoria, della comunicazione!

Vi ringrazio per avermi letto fin qui. Vi aspetto a lezione, fra le pagine dei nostri libri e sui profili social di flower-ed,
Michela Alessandroni

L’autunno con flower-ed

La poesia di Wordsworth

La poesia di Wordsworth

È uscito il 5° volume della collana Windy Moors! Questa volta ci mettiamo in viaggio verso il Lake District per assaporare la poesia di William Wordsworth. Wordsworth (1770-1850) è considerato, insieme a Coleridge, il fondatore del Romanticismo inglese. Grande viaggiatore, amante della natura, autore di versi immortali, attraverso le sue poesie ha saputo ispirare nobili ideali, educando alla bellezza, al sentimento e alla verità della poesia. La sua capacità di orientare i cuori alla comprensione, alla generosità e alla pietà reciproca lo ha reso vero maestro di vita, riuscendo a generare quel punto di incontro, quel consenso etico che costituisce la base di una nazione. Le caratteristiche fondamentali e quelle più segrete dei suoi versi sono esposte in questo saggio, originariamente pubblicato nel 1909.

–> www.flower-ed.it

–> www.amazon.it

La poesia di Wordsworth

Un’estate in formazione

banner corsi in aula fb

Lettori miei adorati, eccoci giunti ad agosto. Non mi dimentico di voi nemmeno in piena estate! Gli ultimi mesi sono stati pieni pieni di lavoro, soprattutto nell’ambito dei corsi di formazione. Mi avete scritto in tanti chiedendomi di portare in aula i corsi che erano presenti on-line e di erogare on-line quelli ideati per l’aula. E così ho scelto di riformulare l’offerta e di declinare nelle due diverse modalità alcune delle tematiche trattate.
Siamo arrivati a realizzare ben dieci corsi diversi: tre in aula che partiranno a ottobre (le iscrizioni sono aperte!) e sette on-line (vi potete iscrivere anche ora perché sono corsi individuali).

La gente per bene

Ma non finisce qui. La formazione personale e professionale è cominciata per flower-ed già da un bel po’ di tempo, praticamente dagli inizi dell’attività, con la pubblicazione dei manuali in e-book. Per tutto il mese di agosto potete acquistarli a 1,99. L’offerta riguarda sia la collana di Editoria & Scrittura sia quella di Bon Ton, su flower-ed.it e in tutte le librerie on-line.

La poesia di Wordsworth
Uno dei momenti più appassionanti del lavoro editoriale è per me quello della ricerca: sfogliare con pazienza e attenzione i vecchi volumi, riscoprire tesori preziosi da riportare alla luce per voi. Come avrete capito, ci sono bella novità per Windy Moors. Chi ci segue su Facebook e Instagram lo sa già: il 22 agosto uscirà il quinto volume della collana, un saggio dedicato al poeta inglese William Wordsworth, e presto ne seguiranno altri.

Tutti i libri di carta sono in promozione

Il Salotto di Ersilia 2a edizione

Per chi acquista i libri cartacei su Lulu c’è il 15% di sconto e la spedizione con posta ordinaria gratuita. Basta inserire il codice AUGSHIP16 nel carrello. L’offerta è valida fino al 14 agosto. Eccovi i link diretti ai nostri titoli:

Giorgina Sonnino, Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle Brontë
Giorgina Sonnino, Il pensiero religioso di una poetessa inglese del secolo XIX. Emilia Giovanna Brontë
Lurabel Harlow, Louisa May Alcott. Un ricordo
Mara Barbuni, Elizabeth Gaskell e la casa vittoriana
Ersilia Caetani Lovatelli, Il Salotto di Ersilia
Enrico Annibale Butti, L’Anima. Memorie di Alberto Sàrcori
Cesare Causa, La Fata Risplendente. Racconto fantastico
Felice Calvi, Un castello nella campagna romana. Leggenda del settimo secolo
Michela Alessandroni, Aramei. Le oscure origini di un popolo
Mattia Spirito, Dopo il tramonto

Buona lettura a tutti,
Michela

Un’estate in formazione