I libri di gennaio, tra fantasy e letteratura inglese

Cari lettori, apriamo il 2017 con un mese ricco di novità librarie: un mese tutto al femminile che ci porta a viaggiare indietro nel tempo attraverso il fantasy, la narrativa inglese e la saggistica, per mano di tre autrici che conoscete già molto bene.

Saint Peter statue, Vatican city, Rome
Il primo libro che voglio presentarvi è il nuovo romanzo di Giusy Amoruso, una scrittrice piena di talento che sta facendo un percorso bellissimo in flower-ed, cominciato con la pubblicazione di Angeli dannati nel 2014 e giunto fino all’insegnamento di Scrittura creativa nella nostra Scuola di Editoria Digitale. Ci offre ora il suo nuovo lavoro dal titolo pieno di rimandi e suggestioniNon avrai altro Dio allinfuori di me.
Disponibile in ebook e cartaceo dal 16 gennaio.

ashworth

La seconda novità riguarda la collana Five Yards, che ospita testi classici della letteratura inglese e americana in traduzione italiana. Alla fine del 2016 sono usciti i primi due volumi, La storia di Willie Ellin ed EmmaAshworth è un romanzo incompiuto di Charlotte Brontë, tradotto ora per la prima volta in italiano da Alessandranna D’Auria, che ha curato anche l’apparato critico dell’opera. Per la copertina abbiamo scelto un motivo floreale con i colori delle tradizionali ceramiche inglesi. Non è incantevole?
Disponibile in ebook e cartaceo dal 23 gennaio.

15420747_1282116788529971_2838088844925398494_n

La terza pubblicazione di gennaio apre le celebrazioni per il Bicentenario di Jane Austen. Mara Barbuni, autrice del saggio Elizabeth Gaskell e la casa vittoriana, ci porta questa volta alla scoperta dei significati del mondo domestico espressi dalla biografia e dalla narrativa di Jane Austen, osservando le sue “case” non solo in qualità di scenografia delle sue storie, ma anche come rappresentanti di un’epoca, da un punto di vista estetico, storico e sociale.
Disponibile in ebook e cartaceo dal 30 gennaio.

Grazie per avermi letto fin qui. Vi aspetto tra le pagine dei nostri libri,

Michela Alessandroni

I libri di gennaio, tra fantasy e letteratura inglese

Giusy Amoruso, Il faro sulla scogliera: ebook gratuito

Il faro sulla scogliera

Riprendiamo a scrivere sul blog presentandovi un nuovo ebook gratuito, il numero 14 per l’esattezza, firmato dalla nostra autrice Giusy Amoruso, che molti di voi avranno già avranno già avuto modo di conoscere attraverso le pagine dei suoi romanzi fantasy “Angeli dannati” e “Angeli dannati. Il giudizio”.

Questa volta ci traferiamo nella Britannia di re, cavalieri e tornei. Qui nascono due gemelli che si trovano a vivere destini completamente diversi: sono Quinlan, che diventa un ragazzo robusto e atletico, e Liam, intelligente e sensibile, ma la cui malattia lo costringe a guardare il mondo da una finestra. Finché un giorno una creatura emerge dalle acque offrendo a quest’ultimo una straordinaria possibilità…

Giusy Amoruso, “Il faro sulla scogliera” (flower-ed 2016)

Giusy Amoruso, Il faro sulla scogliera: ebook gratuito

Intervista a Giusy Amoruso su Zebuk

Giusy Amoruso flower-edOggi su Zebuk una bellla chiacchierata con Giusy Amoruso, giovane scrittrice della casa editrice Flower-ed.

Benvenuta su Zebuk, Giusy! Ti va di presentarti ai nostri lettori e raccontarci un po’ di te?
Parlare di me non mi riesce sempre facile, tuttavia desidero presentarmi per come mi vedo allo specchio. Sono cresciuta a Milano e dopo essermi sposata mi sono trasferita a Roma, lasciando il mio lavoro da insegnante e intraprendendo nella capitale altre attività. Le mie passioni sono molteplici; coltivo la passione per la musica, ritaglio uno spazio settimanale dedicato al cinema o teatro, pratico sport con regolare frequenza e in particolar modo rientro nello sconfinato mondo dei lettori, ovvero, coloro che non potrebbero vivere senza libri. Quest’ultimi personalmente, rappresentano un’esauribile fonte di svago, nonché un prezioso rifugio dove rintanarmi. Ne consegue il mio bramoso bisogno di scrivere; concretizzare la mia fantasia e i miei pensieri in parole… così prendono forma i miei romanzi. Un’altra sfumatura tutt’altro che marginale del mio carattere riguarda la mia indole naturalista che mi spinge allo stretto contatto con la natura, al profondo quanto sconfinato amore per gli animali e a una spiccata sensibilità ecologica. Per non risultare tediosa mi fermo qui, sperando di aver illustrato un’immagine abbastanza completa della mia persona.

Hai sempre desiderato fare la scrittrice?
Desidero rispondere a questa domanda con due aneddoti della mia vita. Da piccola, inspiegabilmente per le attrattive di una bambina, ero affascinata dalle macchine per scrivere. Un ricordo indelebile che alberga nelle mie reminiscenze è un cartellone pubblicitario che ha stazionato per anni nella piazza del Duomo della mia città, dove la sagoma di una ragazza illuminata da faretti che ne esaltavano i movimenti dattilografici, era in grado di condurmi distante con la fantasia; immaginavo che ogni giorno scrivesse storie diverse e che tutti in piazza fossero in attesa di poterle leggerle. Risulterà alquanto strano come una ragazzina di quattro anni possa prendere come esempio di vita un personaggio irreale come la protagonista di un spot pubblicitario, ma oggi se chiudo gli occhi vedo me seduta al suo posto. L’altro episodio strettamente correlato al primo, è la mia innata e naturale predisposizione per la dattilografia, una “dote” emersa fin dai primi anni delle superiori, tutt’ora mi sorprendo di me stessa come i tasti della macchina per scrivere o dei computers siano impressi nella mia testa come la mappa delle mie mani. I professori stupiti dalla mia velocità e precisione mi spinsero a partecipare a gare dattilografiche e con mio grande stupore arrivai a concorrere per i campionati italiani. La morale di questo racconto non è voluta a evidenziare la mia praticità in questa materia, ma la mia ferma convinzione che sia strettamente correlata al voler essere una scrittrice; di questa passione desidero rimarcare non solo il mio sentirmi completa quando spiego le ali della fantasia, ma anche alla straordinaria sensazione di sentir scorrere sotto le dita i piccoli tasti alfanumerici, un piacere indescrivibile che appaga in toto il mio estro.

Quali sono gli scrittori che ti hanno influenzata?
A essere sincera non ho mai subito l’influenza di altri autori per scrivere le mie opere sebbene di alcuni, rispetto ad altri, ne apprezzi le straordinarie capacità e rilegga volentieri i loro scritti, tra questi mi è impossibile non menzionare Jane Austen, Edgar Allan Poe, Cassandra Clare, Carlos Ruiz Zafòn, Nera Riesco, J.R.R. Tolkien e Umberto Eco.

Il tuo primo romanzo Angeli dannati è davvero una storia intrigante ed appassionante. C’è di tutto: la storia d’amore, le passioni dei sedici anni e tanto fantasy. Come hai avuto l’idea per il libro?
Sono sempre stata affascinata dalla figura degli angeli, figure eteree dal fascino ipnotico e dalle storie d’amore, quindi ho pensato di associare queste mie passioni e destinare il romanzo a un pubblico adolescenziale, poiché i sentimenti provati in quella fascia d’età, vengono vissuti con un trasporto difficilmente riscontrabile negli anni, i primi amori, le delusioni, il valore per l’amicizia, i turbamenti, le speranze per il futuro, sono tutti racchiusi in una dimensione così prepotentemente innovativa, inaspettata e imprevedibile da lasciare la sua traccia dolce e amara nel percorso di ogni individuo. Il fantasy in assoluto è il genere che prediligo, poiché nel suo mondo sconfinato tutto può accadere e senza porre fine alla mia fantasia, mi permette di esprimere al meglio la mia creatività.
“Angeli dannati” è tutto questo: una grande favola d’amore.

Hai da poco pubblicato il seguito di Angeli Dannati. Puoi anticiparci qualcosa?
Con piacere. Ho sempre ritenuto “Angeli dannati” un grande prologo, una piattaforma per far conoscere i suoi personaggi e la sconfinata follia d’amore che si è perpetuata negli anni conducendoli a un esodo inevitabile. “Angeli dannati – il giudizio -” è una rivisitazione in chiave moderna di un’apocalisse che vede protagonisti non solo angeli o arcangeli; la lotta tra il bene e il male viene combattuta anche da altri altri personaggi che sono entrati dapprima in punta di piedi divenendo in seguito antagonisti indispensabili per lo scontro finale. Cavalieri dell’apocalisse, streghe, dei egiziani, spiriti senza pace, hanno reso con la loro presenza il romanzo particolarmente avvincente e diverso da tutte le classiche storie d’amore tra angeli e umani. La staticità dell’ambientazione della prima parte muta in maniera radicale nella seconda; Emma, la protagonista che narra in prima persona gli avvenimenti di questa straordinaria avventura, affronterà viaggi che la condurranno in luoghi dallo scenario suggestivo e misterioso, fino ad “atterrare” nella spettrale e inquietante isola di Poveglia, quinta dello svolgimento della resa finale. Trionferà il bene o il male, sta a voi scoprirlo…

E ora l’ultima domanda: quali sono i libri che Giusy ha sul comodino al momento?
In questi giorni sto leggendo due libri infinitamente diversi tra loro, potendo riassumere in due parole il classico e il moderno: “La lettera rubata e altre indagini” di Allan Poe e “L’inganno dell’oscurità” di Emma Holly.
Nel ringraziarvi per lo spazio che mi avete dedicato mi congedo, non prima di aver menzionato colei che credendo nelle mie capacità ha tramutato i miei sogni in realtà: la mia editrice Michela Alessandroni.

E noi ringraziamo te, Giusy, per la disponibilità e a rileggerci presto sulle pagine di Zebuk!

Fonte: Zebuk

Intervista a Giusy Amoruso su Zebuk

“Cronache maledette” nel Salotto del Gatto Libraio

Ci siamo tra pochissimo scatta l’ora X e finalmente inizia il week end 🙂
Si muore dal caldo oggi, speriamo che le temperature rimangano così almeno domani…TUTTI AL MARE TUTTI AL MARE… e si sono una delle irriducibili fino all’ultima giornata bella mi trovate a sguazzare in acqua.
Ma ora veniamo a noi, ho appena terminato le CRONACHE MALEDETTE un bellissimo libro di racconti fantasy scritti da diversi autori.

Il libro è così strutturato:
Introduzione di Michela Alessandroni
La maledizione (ciclo di tre racconti):
1- Il Bardo di Marina Lisi
2- Il cacciatore di cervi di Monica Ricci
3- Isobel di Ilenia Di Carlo
Cuori nelle tenebre di Giusy Amoruso e Mattia Spirito (racconto singolo scritto da due autori insieme)

Cronache maledette

Data di pubblicazione: 30 ottobre 2014
Editore: Flower-ed
Autrice: Vari Autori
Pagine: 93

SINOSSI

Un editore invita in una vecchia casa in collina i suoi cinque scrittori di romanzi fantasy. Le stanze sono impolverate e con qualche ragnatela di troppo, il giardino versa in uno stato di semi-abbandono, il bosco è umido e pieno di insetti. Eppure, proprio giungendo nel cuore di quel bosco, una radura improvvisamente li accoglie e la magia ha inizio. A turno, come trasportati da un incantesimo, gli scrittori forgiano parole, creando storie dal sapore antico, di strane creature e di amori sfortunati, dando vita a oscure e straordinarie “Cronache maledette”.

Ho trovato l’idea di questo libro veramente interessante e curiosa. Ci troviamo difronte a 6 autori fantasy della casa editrice Flower-ed. Leggendo l’introduzione la mia testolina “fantasy” si è subito chiesta: “ma è andata veramente così”? E’ bello poter immaginare che 5 autori si siano incontrati con il proprio editore e hanno dato inizio ad una serata piena di racconti magici e maledetti.

I primi tre racconti (Il Bardo, il cacciatore di cervi e Isobel) sono legati tra di loro ma ognuno ti coinvolge in un modo diverso e questo forse è dovuto al fatto che sono stati scritti da tre penne diverse.

Devo dire però che sono letteralmente impazzita per “Cuori nelle tenebre” di Giusy Amoruso e Mattia Spirito.

Sarà che sono un’ amante del mix Vampiri+Storia d’Amore, quindi ho divorato questo racconto in pochissimo tempo ed è stato favoloso l’alternarsi dei due scrittori l’Amoruso per la narrazione femminile e Spirito per quella maschile.

Lo consiglio a tutti gli amanti del Fantasy, è un libro che può essere letto in pochissimo tempo, i racconti sono scorrevoli e piacevoli e poi… quando vi ricapita di leggere qualcosa di questo genere (fantasy) in cui sono coinvolti tutti questi bravissimi autori?

Sarebbe bello però leggere il seguito di Cuori nelle tenebre…

Fonte: Il Salotto del Gatto Libraio

“Cronache maledette” nel Salotto del Gatto Libraio

Intervista a Giusy Amoruso su Passione Lettura

Angeli dannati. Il giudizio
“Angeli dannati. Il giudizio”, di Giusy Amoruso

Anche solo per una volta nella nostra vita abbiamo immaginato un mondo fantastico, dove entrare in punta di piedi per esplorare l’incredibile e cominciare a correre con i nostri sogni! Il genere fantasy è molto più vicino a ognuno di noi di quanto pensiamo… L’autrice che oggi intervisto per Passione Lettura, Giusy Amoruso, lo descriverà a noi in maniera molto chiara ed entusiasmante…

-Giusy, benvenuta tra noi! La passione per il fantasy ti ha portato a scrivere diversi libri; cosa ti ispira quando crei le tue storie?

Potrei tranquillamente e sinteticamente racchiudere la mia risposta con una citazione di William Wordsworth: “Riempi il tuo foglio con i respiri del cuore” cosa aggiungere di più…

– Il tuo ultimo libro, “Angeli dannati. Il giudizio” è il seguito di un altro tuo romanzo precedente, “Angeli dannati” e narra la vicenda di Emma, una diciassettenne che vive una situazione soprannaturale, per certi versi indimenticabile e romantica. Il punto di vista di Emma può incontrarsi con quello di una persona adulta?

La saga di “Angeli Dannati” è stata concepita come una grande favola d’amore destinata a un pubblico adolescenziale; tuttavia ho riscontrato che è stata apprezzata anche da lettori più adulti. Durante la stesura, il mio intento era di trasmettere delle emozioni e ritengo che Emma, con la sua spontaneità e fragilità che caratterizza lo stereotipo adolescenziale, sia riuscita a conquistare il cuore di molti. Riallacciandomi alla domanda che mi hai posto, ritengo che non esista età per sognare o per lasciarsi trasportare dall’amore, per cui le scelte compiute da individui più acerbi nella vita possono rientrare nei parametri di persone più mature.

– Il tuo libro parla di una storia d’amore; gli angeli sono una guida preziosa, anello di congiunzione tra Cielo e Terra. Gli angeli cosa rappresentano per te?

Parlare di angeli non è semplice, creature dal fascino ipnotico esistono nell’immaginario collettivo dalla notte dei tempi, per non cadere in diatribe religiose mi limito a descriverli come entità spirituali che guidano la vita degli umani, la cui missione fondamentale è lodare il Creatore e favorire la salvezza degli uomini, rappresentando “l’anello” di congiunzione tra terra e cielo.

Giusy
Giusy Amoruso

– La storia narrata ha espresso pienamente la tua fantasia, la tua creatività; quale è stata la difficoltà maggiore nell’affrontare la stesura del tuo romanzo?

Non esistono difficoltà nel concepire qualcosa che si ama, dare spazio alla fantasia mi riesce con una naturalezza sorprendente…

– Ci racconti in breve la vicenda di Emma?

Emma è un’adolescente di diciassettenne anni che vive a Philadelphia, dove frequenta il terzo anno di liceo. Improvvisamente nella sua vita iniziano ad accadere strani avvenimenti, in concomitanza con l’incontro di due giovani sconosciuti quanto affascinanti ragazzi, che si riveleranno essere uno il suo angelo custode e l’altro l’angelo della morte, quest’ultimo giunto sulla Terra per porre fine alla sua esistenza. Diversamente da come ci si potrebbe aspettare, le vicende prenderanno una piega alquanto particolare e proprio colui che doveva spegnere la sua vita lotterà per salvarla. Protagonista di un’avvincente quanto calamitosa storia d’amore, Emma scoprirà di essere vittima di una maledizione destinata a compiersi per l’eternità, la vendetta degli Arcangeli sarà spietata e la battaglia tra il bene e il male avrà inizio.

– Il genere fantasy è senza dubbio molto particolare; come lo descriveresti anche a chi, magari, non ne è appassionato, per invogliarlo a scoprire il suo significato?

Ritengo che avvicinarsi al fantasy possa risultare più semplice e naturale di quanto si pensi; tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sognato a occhi aperti, abbiamo “spaziato” con l’immaginazione per raggiungere l’irraggiungibile, abbiamo rinchiuso in un cassetto il nostro sogno più prezioso, fantasticando, nella speranza che si avveri. Leggere un fantasy equivale a raggiungere tutti quei mondi e quei sogni che talvolta si inseguono per una vita intera, vivere una realtà parallela identificandosi in una vita o calandosi in una storia che forse non potrà mai esistere! Intanto ti ringrazio per avermi sottoposto questa intervista, in relazione a quanto mi hai chiesto devo dire che le domande, così come formulate, fanno sì che i lettori possano conoscere meglio l’autrice e la sua opera.

… e io ringrazio te per aver trascorso un po’ di tempo con noi di Passione Lettura, per aver raccontato il tuo punto di vista, per aver condiviso la tua scrittura con i lettori del blog e con  me!

Rosaria Andrisani

Fonte: Passione Lettura

Intervista a Giusy Amoruso su Passione Lettura

“Angeli dannati” sul Giornale di Roberto B.

Angeli dannati Amoruso

Una scelta…

Una lotta eterna.

Amare. Che cosa meravigliosa…

E se il vostro cuore fosse diviso in due? Se due ragazzi affascinanti se lo contendessero, senza esclusione di colpi?

Il cuore o la ragione? Labbra bugiarde e dolci o dure e sincere?

A chi credere?

L’amore, si sa, ottenebra i sensi e ci fa vedere ciò che amiamo come lo desideriamo. A volte, purtroppo, non rispecchia la realtà…

Una realtà che si paleserà lentamente, pezzo dopo pezzo, formando un mosaico che davvero non ci aspettavamo di osservare…

L’amore non è mai scontato, e questo ne è un esempio lampante.

Una storia emozionante, sul filo del rasoio, un amore diviso da più cuori che non vogliono cessare di battere.

Un amore conteso che non vuole ferire nessuno, eppure ci saranno scelte da fare, ponderate e dolorose. E, alla fine, qualcuno dovrà uscirne vincitore…

Titolo: Angeli Dannati
Autore: Giusy Amoruso
ISBN: 978-88-97815-26-6
Editore: Flower-ed
Pagine: 180
Edito: 2014

Fonte: Il Giornale di Roberto B.

“Angeli dannati” sul Giornale di Roberto B.

Summer Sale: una meravigliosa estate con flower-ed!

casa editrice flower-ed

Summer Sale
Tutto il catalogo flower-ed da 0,99 a 2,99!

Diamo il benvenuto all’estate con tante buone letture, tra romanzi e poesie, saggi e manuali. Da oggi fino al 31 agosto potrete approfittare, infatti, di una grande promozione estiva: tutto il catalogo flower-ed da 0,99 a 2,99, sul nostro sito e in tutte le librerie on-line!

Le novità
Gli ultimi e-book pubblicati!

Bruno Fontana, “Il castello del Conte Vlad”. Introduzione di Gianfranco de Turris

Ersilia Caetani Lovatelli, “Il Lago Curzio e le sue leggende”

Marina Lisi, “I Dofheithe”

Mattia Spirito, “Visioni sotto un anfratto di stelle”

Giusy Amoruso, “Angeli dannati. Il giudizio”

Anticipazioni
A cosa stiamo lavorando?

Il recupero di testi antichi e rari, di libri introvabili e fuori commercio è una nostra grande passione. Amiamo procedere a piccoli passi, per realizzare prodotti che siano di pregio e qualità. Finalmente, dopo un lungo periodo di lavoro, possiamo ufficializzare un nuovo titolo, che vedrà la luce subito dopo l’estate: Giorgina Sonnino, “Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le sorelle Brontë” (1903). Tutti i dettagli nella prossima newsletter!

Per conoscerci più da vicino, con interviste, recensioni, foto e anticipazioni, venite a trovarci sulla nostra pagina Facebook!

Summer Sale: una meravigliosa estate con flower-ed!