Un importante anniversario dickensiano

Charles_DickensQuest’anno cade il 175° anniversario della prima pubblicazione di quello che è forse il libro natalizio per eccellenza: A Christmas Carol di Charles Dickens, pubblicato in origine il 19 dicembre 1843.

A quel tempo Charles Dickens era un “giovin signore” di trentun anni, sposato e padre di quattro figli (per tacer del quarto in arrivo).

Era nel pieno del lavoro di scrittura del romanzo Martin Chuzzlewit, che però stava incontrando qualche difficoltà a procedere.

Dovendo quindi far fronte alla necessità di aumentare le proprie entrate Dickens pensò di scrivere una storia natalizia che potesse essere pubblicata integralmente, bypassando così quello che era il “formato” a puntate da lui utilizzato solitamente.

Fu così che nacque A Christmas Carol. Il libro ebbe inoltre due spinte di carattere sociale. La prima fu la denuncia delle condizioni miserande nelle quali versavano gli appartenenti alle classi lavoratrici del suo tempo.

La seconda fu data dalla profonda impressione suscitata in lui da una sua visita, compiuta nel settembre di quello stesso anno, presso la Samuel Starey’s Field Land Rugged School, istituzione che si occupava di fornire una minima istruzione scolastica ai figli delle famiglie più povere e disagiate.

La stesura di A Christmas Carol fu alquanto rapida e richiese a Dickens sei sole settimane di lavoro. Il compito di illustrare il libro venne affidato a John Leech, giovane illustratore presentato a Dickens da George Cruikshank, un altro suo illustratore, che si era occupato, ad esempio, di illustrare Oliver Twist.

800.jpgPer celebrare al meglio questa importante ricorrenza la casa editrice romana Flower-ed ha deciso di realizzare una propria edizione di questo Capolavoro della Letteratura Europea e Mondiale.

La traduzione, basata sulla prima edizione del testo e che ha cercato di rispettare al massimo quello che è lo stile dell’autore, è stata affidata a me.

Per quello che riguarda le illustrazioni anch’esse sono quelle della prima edizione, opportunamente elaborate e rese in bianco e nero.

L’uscita del Canto di Natale di casa flower-ed, che andrà a impreziosire ulteriormente la collana Five Yards, è stata programmata per mercoledì 19 dicembre 1843, giorno esatto nel quale cadrà il 175° anniversario della prima pubblicazione di A Christmas Carol.

Riccardo Mainetti

 

Riccardo Mainetti è nato a Morbegno, località in provincia di Sondrio, il 12 novembre 1974 e vive dalla nascita a Sondrio, dove lavora come bibliotecario. Ha tradotto alcune opere di narrativa contemporanea per poi dedicarsi completamente ai classici della letteratura inglese e americana. Per flower-ed ha tradotto per la prima volta in italiano Una ghirlanda per ragazze di Louisa May Alcott, Il sentiero alpino. La storia della mia carriera di Lucy Maud Montgomery, Vita e avventure di Jack Engle di Walt Whitman, La Ragazza delle storie di Lucy Maud Montgomery. È autore della biografia Scoprendo Beatrix Potter e della nuova traduzione di Sorelle Bunner di Edith Wharton e del Canto di Natale di Charles Dickens.

Annunci
Un importante anniversario dickensiano

Un pensiero su “Un importante anniversario dickensiano

  1. L’ha ribloggato su Recensioni Librarie in Libertàe ha commentato:
    Un nuovo articolo celebrativo del 175° Anniversario della prima pubblicazione del “Canto di Natale” di Charles Dickens nonché, in occasione di questo grande evento, dell’uscita della mia traduzione di questo Capolavoro letterario.
    Grazie a tutte e tutti voi e Buona lettura!
    A risentirci alla prossima occasione!
    Tanti auguri di un Sereno e Buon Natale a tutte e tutti voi!
    Con simpatia! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...