Una stella luminosa: Jean Webster

The classic design of a wedding invitation with flowering roses, plants, white flowers and leaves. Elegant vertical card template. Vector illustration.Una scrittrice brillante e ironica, ma anche una donna meravigliosa e gentile, che si preoccupava del prossimo e che voleva migliorare il mondo che le stava attorno.
Questa era Jean Webster. Ma allora perché si ha l’impressione che sia stata dimenticata?
Nata a Fredonia, in America, nel 1876, primogenita di una famiglia di letterati e femministe, Jean ha respirato fin dall’infanzia queste idee progressiste facendole proprie e infonendole in seguito nelle sue opere.
Ogni suo libro è una boccata d’aria fresca. Lo stile è eccezionalmente sagace, fresco e frizzante. Le protagoniste dei suoi romanzi non sono donne che chinano il capo sottomesse al ruolo marginale di mogli e madri che il mondo ha preconfezionato per loro. Le sue eroine lottano fino alla fine per la realizzazione dei loro sogni. Sono donne forti, emancipate, che desiderano e pretendono l’indipendenza e il riconoscimento del proprio valore.
Nell’arco della sua breve vita Jean Webster scrisse otto libri, il più noto è certamente Papà Gambalunga. La romantica storia di Judy Abbott e Jervis Pendleton ha accompagnato la mia infanzia e dopo ben ventisei anni li ho felicemente ritrovati nel suo sequel, Caro Nemico.
I personaggi creati dalla sua penna sono così amati che si ha voglia di ricominciare da capo la lettura, per ritrovarli, per ascoltare nuovamente la loro voce e le loro storie.6
Jean Webster era la pronipote del famoso scrittore americano Mark Twain, ma non se n’è mai vantata. Anzi: si vergognava di palesare in pubblico tale parentela. Come scoprirete leggendo la biografia, Mark Twain lascerà un segno oscuro nella famiglia Webster e tra di loro resterà un alone di tensione e disagio.
Nonostante tutto, Jean è sempre stata una donna estremamente positiva e ottimista. C’è sempre il sole dietro le nuvole, come scriverà all’interno del suo romanzo Ragazze americane. Lei lo pensava veramente. Ci credeva fino in fondo.
Leggerezza e profondità: sono entrambe necessarie nella vita, così come le luci e le ombre. Le sue idee moderne e la sua incredibile freschezza lasciavano sbigottiti i suoi contemporanei.
Laureatasi al Vassar College, Jean era una donna colta, spiritosa, indipendente ed estremamente curiosa. Adorava gli animali, la campagna e viaggiare per il mondo. L’Italia avrà sempre un posto speciale nel suo cuore, tanto che a due delle sue opere regalerà un’ambientazione italiana, la nazione che, secondo Jean, era in grado rapire il cuore con una sorta di incantesimo.8
Jean Webster morirà nel 1916 a soli trentanove anni, proprio nel culmine del suo successo letterario. Lascerà un marito, una figlia neonata, a cui verrà donato il suo stesso nome per omaggiarla, e tanti progetti letterari incompiuti.
Ci sarebbe così tanto da dire su Jean Webster. La cosa più bella è che rimane tuttora una scrittrice amata sia dai bambini che dagli adulti e che ancora, a oltre un secolo dalla sua morte prematura, ci dona importanti spunti su cui riflettere.
La mia biografia si propone di riscoprirla in tutte le sue sfumature, di ridonarle la luce e l’attenzione che merita. Ma in realtà la sua stella non si è mai spenta: ha continuato silenziosamente a brillare, in attesa, palpitando vivacemente ad ogni piccola e grande conquista delle donne.
Perché proprio Jean Webster?
Perché è una scrittrice che ha ancora tanto da dirci e perché, dando un’occhiata alla nostra attuale società, forse ne abbiamo bisogno, ora più che mai.

Sara Staffolani

Sara Staffolani, C’è sempre il sole dietro le nuvole. Vita e opere di Jean Webster, flower-ed 2018. Ebook e cartaceo

Annunci
Una stella luminosa: Jean Webster

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...