La scrittura come arte di crescita personale

scrivere per crescere flower-ed

Ho sempre scritto, tanto. Sin da bambina compilavo agende, facevo liste, tenevo diari; scrivere, per me, è un prolungamento della mente, che unendo la sua azione a quella modellatrice delle mani, trasforma un’attività espressiva in un potere creativo in azione.

Tutti noi scriviamo, continuamente, e oggi tra l’altro esistono molte più professioni, rispetto al passato, legate al mondo della scrittura.
L’avvento del Web 2.0 ha dato lo stimolo per la nascita del web-editing, della content-curation, del copy-writing, dei servizi di traduzione online, del blogging, e via dicendo, rendendo molto più di massa, accessibili e quindi diffusi dei lavori che, qualche decennio fa, sebbene esistessero in una forma diversa, si limitavano a rimanere di nicchia.

Per esempio, i giornalisti: prima erano molti di meno, dovevano essere laureati e iscritti all’albo, con tutto ciò che ne seguiva, mentre oggi un numero spropositato di persone in più fa un lavoro pressocché identico a quello dei giornalisti.
Altro esempio: l’editoria. Prima era un ambito di pertinenza di case editrici, giornali e riviste; oggi tutte le più grandi aziende hanno un settore editoriale, che fa content-writing, social media marketing, correzione di bozze, self-publishing, seo-strategy, e così via.
Allo stesso tempo, ogni libero professionista che voglia tenersi al passo coi tempi sa che deve includere queste competenze nel proprio bagaglio, perché se, ad esempio, non si fa un’esperienza ben strutturata in scrittura professionale e scrittura pubblicitaria, difficilmente il suo business prospererà.

MA COSA C’È SOTTO?

Anche a me è successo così, con la differenza che io AMO SCRIVERE DA SEMPRE!
Quando mi sono resa conto che avrei dovuto diventare sempre più competente e professionale in una serie di abilità legate alla scrittura, io mi sono detta “WOW! Un tempo non avrei mai potuto sperare di guadagnarmi da vivere scrivendo, mentre oggi il mondo del lavoro è mutato al punto tale che è l’unica opzione che ho!”. Per me è una grande gioia!

Gioia che mi sta consentendo di approfondire tutti gli usi possibili e immaginabili della scrittura nella crescita personale. Già, perché la mia esperienza soggettiva è che, se non si lavora costantemente su se stessi, neppure il proprio business può raggiungere l’eccellenza – potrà migliorare nel tempo, ma non raggiungere l’eccellenza.
Questo stadio si può realizzare solo facendo progredire, sempre ben coordinati tra di loro, business e crescita personale.

Una delle grandi opportunità che ho scoperto, per esempio, è stata questa: esercitandosi per sviluppare o migliorare le proprie performance nella vendita, quindi progredendo nella scrittura pubblicitaria, si può imparare a concentrarsi sugli aspetti migliori della propria offerta, su quanto di più utile e vincente è contenuto in essa, che la differenzia da tutto il resto che c’è di simile nel mercato.
Tale atteggiamento, a sua volta, nutre la motivazione quotidiana: esercitandomi a mettere sempre in primo piano il meglio, progressivamente mi abituo a fare lo stesso nella mia mente, alimentando la soddisfazione, l’appagamento e il senso di gratitudine per tutto ciò che di valido e di successo creo e offro.

DALLA BRAVURA ALLA MAESTRIA

Nella scrittura, così come in qualsiasi altra forma di comunicazione, alla fine della fiera non basta maturare una capacità tecnica, mentre è davvero essenziale avere qualcosa da dire che faccia la differenza per le persone: qualcosa che sia coerente con i loro bisogni e desideri, che le aiuti a trovare le risposte che cercano, qualcosa di originale, utile, ben contestualizzato.

Se “il pacchetto” lascia a desiderare, spesso, non è un grande problema per il cliente; mentre lo è sempre se il pacchetto è perfetto, ma dentro è decisamente vuoto!
Quante persone hanno un marketing spettacolare, senza avere davvero niente (o quasi) da dire? Molte, e anche se quando ci imbattiamo in esse tendiamo a farci stupide domande come “Ma come fa a essere così brava a vendersi, senza avere praticamente niente da vendere?”; la verità è che si tratta di una bravura che dà frutti per poco tempo, con gli anni tende a svanire come una bolla di sapone, e non a crescere, maturare e consolidarsi come la bravura con delle fondamenta solide.

La maestria è possibile solo ed esclusivamente se, accanto alla competenza nella comunicazione verbale, si coltiva anche quella nella comunicazione NON verbale:
cosa ho veramente da dire? Qual è quel preciso messaggio che solo io posso portare?
Qual è il mio approccio, quello grazie a cui è impossibile non distinguermi da chiunque altro?
A cosa mi serve, inconsciamente, nella mia crescita personale, questo personaggio commerciale, o creativo, che sto lasciando emergere, che sto piano piano modellando?
Come mobilito, uso e direziono la mia energia, la mia creatività e il mio intento ultimo, ogni volta che comunico?
Come veicolo i valori per me più importanti?
Queste sono domande basilari, per progredire nella scrittura, non solo tecnicamente ma umanamente, in modo tale da riuscire sempre più a formulare dei messaggi efficaci e potenti perché realmente veri ed elaborati attraverso il processo creativo giusto, che è uno e uno solo per qualsiasi arte e non solo nella scrittura.

È per questo che Flower-ed Scuola di Editoria Digitale ed io abbiamo unito le nostre forze per offrire, a prezzo agevolato, un kit formativo apposta per le donne contenente delle perle che nelle scuole, ahimè, non si vedranno per ancora molti molti anni, temo: per chi segue uno dei corsi online di Flower-ed “Scrittura professionale” e “Scrittura pubblicitaria”, il mio seminario sulla comunicazione non verbale sarà fruibile con il 15% di sconto, e viceversa.
In questo modo, nell’ambito del proprio processo formativo, si potrà scoprire come connettere i passi e i progressi della crescita professionale con quelli della crescita personale, e l’aspetto tecnico ed esterno della comunicazione scritta con quello profondo e umano; così, si daranno forza e ispirazione a vicenda, e si evolveranno almeno tre volte tanto, rispetto a quello che farebbero separatamente.

Se vuoi essere non solo in gamba ma davvero eccellente, unica e originale, tieni ben in considerazione questa opportunità! Non troverai niente di simile in giro e nessuno troverà in giro una professionista attraente e desiderabile come te!

Ilaria Cusano
Sociologa, life-coach e formatrice

Annunci
La scrittura come arte di crescita personale

3 pensieri su “La scrittura come arte di crescita personale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...