Intervista a Giusy Amoruso su Passione Lettura

Angeli dannati. Il giudizio
“Angeli dannati. Il giudizio”, di Giusy Amoruso

Anche solo per una volta nella nostra vita abbiamo immaginato un mondo fantastico, dove entrare in punta di piedi per esplorare l’incredibile e cominciare a correre con i nostri sogni! Il genere fantasy è molto più vicino a ognuno di noi di quanto pensiamo… L’autrice che oggi intervisto per Passione Lettura, Giusy Amoruso, lo descriverà a noi in maniera molto chiara ed entusiasmante…

-Giusy, benvenuta tra noi! La passione per il fantasy ti ha portato a scrivere diversi libri; cosa ti ispira quando crei le tue storie?

Potrei tranquillamente e sinteticamente racchiudere la mia risposta con una citazione di William Wordsworth: “Riempi il tuo foglio con i respiri del cuore” cosa aggiungere di più…

– Il tuo ultimo libro, “Angeli dannati. Il giudizio” è il seguito di un altro tuo romanzo precedente, “Angeli dannati” e narra la vicenda di Emma, una diciassettenne che vive una situazione soprannaturale, per certi versi indimenticabile e romantica. Il punto di vista di Emma può incontrarsi con quello di una persona adulta?

La saga di “Angeli Dannati” è stata concepita come una grande favola d’amore destinata a un pubblico adolescenziale; tuttavia ho riscontrato che è stata apprezzata anche da lettori più adulti. Durante la stesura, il mio intento era di trasmettere delle emozioni e ritengo che Emma, con la sua spontaneità e fragilità che caratterizza lo stereotipo adolescenziale, sia riuscita a conquistare il cuore di molti. Riallacciandomi alla domanda che mi hai posto, ritengo che non esista età per sognare o per lasciarsi trasportare dall’amore, per cui le scelte compiute da individui più acerbi nella vita possono rientrare nei parametri di persone più mature.

– Il tuo libro parla di una storia d’amore; gli angeli sono una guida preziosa, anello di congiunzione tra Cielo e Terra. Gli angeli cosa rappresentano per te?

Parlare di angeli non è semplice, creature dal fascino ipnotico esistono nell’immaginario collettivo dalla notte dei tempi, per non cadere in diatribe religiose mi limito a descriverli come entità spirituali che guidano la vita degli umani, la cui missione fondamentale è lodare il Creatore e favorire la salvezza degli uomini, rappresentando “l’anello” di congiunzione tra terra e cielo.

Giusy
Giusy Amoruso

– La storia narrata ha espresso pienamente la tua fantasia, la tua creatività; quale è stata la difficoltà maggiore nell’affrontare la stesura del tuo romanzo?

Non esistono difficoltà nel concepire qualcosa che si ama, dare spazio alla fantasia mi riesce con una naturalezza sorprendente…

– Ci racconti in breve la vicenda di Emma?

Emma è un’adolescente di diciassettenne anni che vive a Philadelphia, dove frequenta il terzo anno di liceo. Improvvisamente nella sua vita iniziano ad accadere strani avvenimenti, in concomitanza con l’incontro di due giovani sconosciuti quanto affascinanti ragazzi, che si riveleranno essere uno il suo angelo custode e l’altro l’angelo della morte, quest’ultimo giunto sulla Terra per porre fine alla sua esistenza. Diversamente da come ci si potrebbe aspettare, le vicende prenderanno una piega alquanto particolare e proprio colui che doveva spegnere la sua vita lotterà per salvarla. Protagonista di un’avvincente quanto calamitosa storia d’amore, Emma scoprirà di essere vittima di una maledizione destinata a compiersi per l’eternità, la vendetta degli Arcangeli sarà spietata e la battaglia tra il bene e il male avrà inizio.

– Il genere fantasy è senza dubbio molto particolare; come lo descriveresti anche a chi, magari, non ne è appassionato, per invogliarlo a scoprire il suo significato?

Ritengo che avvicinarsi al fantasy possa risultare più semplice e naturale di quanto si pensi; tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sognato a occhi aperti, abbiamo “spaziato” con l’immaginazione per raggiungere l’irraggiungibile, abbiamo rinchiuso in un cassetto il nostro sogno più prezioso, fantasticando, nella speranza che si avveri. Leggere un fantasy equivale a raggiungere tutti quei mondi e quei sogni che talvolta si inseguono per una vita intera, vivere una realtà parallela identificandosi in una vita o calandosi in una storia che forse non potrà mai esistere! Intanto ti ringrazio per avermi sottoposto questa intervista, in relazione a quanto mi hai chiesto devo dire che le domande, così come formulate, fanno sì che i lettori possano conoscere meglio l’autrice e la sua opera.

… e io ringrazio te per aver trascorso un po’ di tempo con noi di Passione Lettura, per aver raccontato il tuo punto di vista, per aver condiviso la tua scrittura con i lettori del blog e con  me!

Rosaria Andrisani

Fonte: Passione Lettura

Annunci
Intervista a Giusy Amoruso su Passione Lettura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...