Ilenia Di Carlo su Laboratorio fantasy

Carissimi scrittori e lettori,
come anticipato ieri, questo pomeriggio l’autrice Ilenia Di Carlo ci parlerà della sua passione per la scrittura, del suo romanzo “Dannatamente tua” e di molto altro ancora.
Vi ricordo che Ilenia Di Carlo ha pubblicato i romanzi “Dannatamente tua” e il seguito “Il risveglio” con la casa editrice Flower-ed. Trovate tutte le informazioni utili cliccando QUI.
1. Ciao Ilenia, benvenuta su Laboratorio fantasy! Come sempre, diamo inizio a questa intervista chiedendoti chi è Ilenia e cosa fa nella vita di tutti i giorni.
Mi definisco una persona semplice e tranquilla, ma adoro essere una sognatrice. Mi piace vivere all’interno del romanzo che è nella mia testa prima ancora di metterlo su carta, poiché sarebbe quasi impossibile per me scrivere senza aver già visualizzato e soprattutto “sentito” la scena che cerco di costruire.
2. Quando è nata in te la passione per la scrittura?
Penso proprio che sia nata insieme a me, crescendo ed evolvendosi con la sottoscritta per divampare adesso in un fiume di magiche parole, poiché mi diverto a scrivere romanzi dal genere fantasy.
3. Qual è il tuo autore preferito? 
Amo Oscar Wilde e tutto ciò che lo riguarda. Ricordo che qualche anno fa, quando frequentavo ancora le scuole superiori, anziché seguire le lezioni preferivo intrattenermi leggendo qualcuno dei suoi romanzi che prendevo sempre in prestito dalla vasta collezione della mia prof di inglese. Mi piaceva rubare righe su righe dal libro di turno che nascondevo accuratamente sotto il banco, proteggendolo così da occhi indiscreti. Credo di aver letto quasi tutto di lui, ma il romanzo che mi è rimasto nel cuore è sicuramente “Il ritratto di Dorian Gray”, particolarmente simbolico nel mettere in evidenza l’affascinante credo estetico dello stesso Wilde e la smania di far coincidere l’arte con la vita.
4. Come e quando è nata l’idea di scrivere il romanzo fantasy “Dannatamente tua”? 
La mia mente è in continuo movimento e fin da bambina è sempre stato naturale per me trascrivere le storie che immaginavo su qualunque pezzo di carta mi capitasse a tiro. Crescendo però ho sentito l’esigenza di seguire e dare un degno finale ai personaggi dei miei racconti, rimasti fino a quel momento incompleti, ed è per questo che scrivere “Dannatamente tua” per me è stata una grande sfida. Non era mai stato facile prima di allora portare a termine uno dei romanzi in cui mi cimentavo, anche se di fatto questo non è ancora giunto a conclusione. La sua seconda parte, “Il risveglio”, è già on-line da un paio di mesi.
5. Hai scritto il libro di getto, lasciandoti trasportare dall’ispirazione, oppure hai abbozzato trama, scaletta dei capitoli e profilo dei personaggi? 
Penso che per scrivere un romanzo bisogni prima di tutto avere chiaro in mente da dove si voglia partire. Possedere uno “scheletro” della trama insomma, una sorta di scaletta che serva a chiarire i punti principali dei temi che intendi trattare, anche se lasciarsi trasportare dalla fantasia è sicuramente la cosa più importante. È divertente, ad esempio, stravolgere completamente la storia con un finale diverso da quello pianificato in precedenza, a seconda di quello che ti suggerisce il cuore. Ogni romanzo vive di sensazioni proprie che a volte si evolvono costringendoti a cambiare rotta, ed è proprio questa la parte più impegnativa da affrontare, ma pur sempre la migliore.
6. A grandi linee, qual è la storia narrata in “Dannatamente tua”?
“Dannatamente tua” è una storia di magia e mistero, ma soprattutto di amore. Una storia in cui questi tre elementi essenziali, mescolandosi tra loro in un vivace susseguirsi di eventi che spesso lasciano col fiato sospeso, danno vita a un universo di emozioni incantate tutte da scoprire.
7. E chi sono i protagonisti del romanzo? 
La vera protagonista è la giovane Allyson, adolescente romantica e inquieta alle prese con una vita apparentemente normale, ma che in realtà nasconde un affascinante segreto. La ragazza è infatti una strega fin dalla nascita, ma rifiuta la magia e tutto ciò che si collega ad essa con tutte le sue forze, poiché spaventata da questa sua oscura natura che, se risvegliata, potrebbe portare a inevitabili e tragiche conseguenze. Le cose però sono destinate a cambiare quando in città arriva Aaron, ragazzo tanto bello quanto misterioso di cui Allyson finisce ben presto per innamorarsi, anche se questo sembra coincidere con l’inizio di una serie di spiacevoli e inspiegabili eventi. Eventi che la porteranno via via a immergersi in questo nuovo e seducente mondo fatto di magia a cui, consapevolmente o meno, è sempre fortemente appartenuta.
8. C’è un personaggio a cui ti senti più affezionata? 
Sicuramente la stessa Allyson, che nonostante tutte le sue paure riesce comunque a trovare il coraggio di guardare dentro se stessa, di affrontare i demoni interiori che da sempre la tormentano, fino a comprendersi davvero. E comprendersi vuol dire raggiungere la vera libertà.
9. Quanto tempo hai impiegato per scrivere il libro? Una volta portato a termine, quali passi hai mosso per arrivare alla sua pubblicazione? 
Ho impiegato almeno un anno per scrivere questo romanzo, ma sono perfettamente soddisfatta perché alla fine era esattamente come volevo che fosse. Una volta completato ho fatto una lunga ricerca sulle diverse tipologie di case editrici esistenti, scegliendo quelle più consone alle mie esigenze e spedendo loro la mia creatura nuova di zecca. Infine, ho atteso. Ho atteso tanto e la mia pazienza è stata ripagata dalla casa editrice Flower-ed, che dopo aver letto la mia opera ha accettato di pubblicarla. Ricordo ancora l’emozione provata all’arrivo di quella prima e-mail in cui la titolare, Michela Alessandroni, si diceva interessata al romanzo per dargli finalmente una possibilità e permettergli quindi di vedere la luce.
10. Quali sono state le soddisfazioni più grandi che hai raccolto dopo la pubblicazione? 
Essere riuscita a trasformare la mia opera in un e-book che tutti possono ormai leggere è sicuramente la mia più grande soddisfazione. Ogni volta però che qualcuno mi scrive sulla mia pagina facebook dedicata ai romanzi, o lascia semplicemente un commento positivo sulla storia che ha letto, non posso fare a meno di emozionarmi.
11. Attualmente sei impegnata in altri progetti editoriali? 
Al momento sono in fase creativa, il che significa che a “Dannatamente tua”, “Il risveglio” e “Sacrilegio” offrirò presto buona compagnia, sempre rigorosamente fantasy.
12. Il tuo sogno nel cassetto come scrittrice? 
Con queste pubblicazioni ho realizzato uno dei miei più grandi sogni nel cassetto, non nascondo però che mi piacerebbe molto se una delle mie creature venisse un giorno notata da qualcuno per realizzarne una bellissima trasposizione cinematografica.
13. Quale consiglio ti sentiresti di condividere con gli aspiranti scrittori che ambiscono a pubblicare con una casa editrice? 
Direi loro di non arrendersi mai, per nessuna ragione. Nonostante i rifiuti, le porte sbattute in faccia e le eventuali difficoltà che inevitabilmente incontreranno lungo il cammino, se ci credono davvero i loro sogni alla fine si realizzeranno.
14. Per concludere questa intervista, ti chiedo di condividere con i lettori un breve estratto del tuo romanzo.
Ci sono varie parti del romanzo “Dannatamente tua” a cui mi sento legata, ma ce n’è una in particolare che rappresenta il primo, assoluto contatto tra la protagonista e il giovane di cui si innamora e che avviene in un magico alternarsi di sogno e realtà che lei stessa, almeno all’inizio, non riuscirà a comprendere appieno.
“Percepisco una presenza distesa vicino a me. Non la riconosco, non so chi sia. L’unica cosa che so, però, è che non voglio che se ne vada. Desidero sentirlo ancora più vicino, percepire il suo respiro caldo sul viso, sulle mie labbra…

Mi rannicchio fra le sue braccia mentre sento che mi stringe a sé e, quando provo a sollevare lo sguardo, attraverso la luce che filtra dalla finestra scorgo solo il ciondolo che porta al collo: una piccola pietra forata a forma di prisma, che brilla come un gioiello prezioso alla luce argentea della luna.”

Ringrazio Ilenia Di Carlo per essere stata qui con noi e le auguro un grosso in bocca al lupo per la sua carriera di scrittrice!
Annunci
Ilenia Di Carlo su Laboratorio fantasy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...