Amore e Psiche riletto dalla Contessa Caetani Lovatelli

Amore e Psiche

Chi non conosce la storia favolistico-mitologica di “Amore e Psiche” uscita dalla penna di Apuleio alzi la mano. Sia come sia in pochi, per non dire nessuno, ne ha tratto le riflessioni che ne ha tratte la Contessa Ersilia Caetani Lovatelli la quale ha riaperto, per la terza volta, le porte del proprio Salotto, per opera di due impeccabili maggiordomi Michela Alessandroni e Tommaso Alessandroni, per invitarci ad una serata di gala nella quale la Contessa ha intrattenuto i propri ospiti con una propria personale analisi della storia di “Amore e Psiche” nella quale ha fornito alcuni preziosi spunti di lettura e di riflessione.

La riflessione che mi ha colpito maggiormente è stata quella che ha portato la Contessa Ersilia Caetani Lovatelli ha rilevare un significato religioso e ultraterreno che ai più, visto che nella vicenda di “Amore e Psiche” narrata da Apuleio hanno un forte influsso le componenti mitologiche, credo siano sfuggite.  La storia, come molti se non tutti, sanno narra le vicende di Psiche, una bellissima giovane la quale, destinata da un oracolo, ad essere abbandonata su di una collina dove avrebbe dovuto essere divorata da un mostro finendo invece nel palazzo di “Amore”, il dio alato figlio della dea Venere, alla quale, secondo quella che era la vox populi dell’epoca, Psiche contendeva la palma di creatura più bella e leggiadra. Psiche che poi, ingannata dalle sue due sorelle invidiose di lei e del suo destino, l’avevano condotta a dover affrontare una serie di prove severissime per poter ritornare nelle grazie del suo amato.

Ebbene, la Contessa Ersilia Caetani Lovatelli ha riletto la storia di “Amore e Psiche” vedendo nel suo incontro finale col suo tanto amato “Amore” come un incontro avvenuto dopo la morte quando l’anima, Psiche appunto, viene portata in Cielo e qui può finalmente tornare a contemplare ed amare “Amore”, visto in questo caso come l’Amore per eccellenza. Questa nuova interpretazione è suffragata poi dal fatto che su alcuni sepolcri e monumenti funebri compare la raffigurazione dell’opera scultorea di “Amore e Psiche“.

Con “Amore e Psiche” la Contessa Ersilia Caetani Lovatelli ci porta alla scoperta di vicende e fatti che ai più sono sconosciuti. I miei complimenti alla Flower-ed di Michela Alessandroni per aver deciso di portare avanti questo imponente e importante progetto culturale di riscoperta dell’opera di una delle Grandi Donne Italiane di tutti i tempi.

Riccardo Mainetti

Fonte: Recensioni Librarie in Libertà

Annunci
Amore e Psiche riletto dalla Contessa Caetani Lovatelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...