Incontro con l’autore: Giusy Amoruso

Da sempre, comunicare attraverso le più svariate forme creative rappresenta per l’uomo un importante mezzo per esprimere i propri sentimenti. Un telo bianco, come una pagina vuota, restano in attesa bramando di prendere vita attraverso il pennello o la penna di chi li osserva in meditato silenzio, fino a quando l’estro esplode e comincia a prendere forma.

Ritengo che la fantasia sia alla base della creatività, la massima espressione si manifesta quando, dal nulla, nella mente dello scrittore nasce un piccolo focolaio che si sviluppa e si tramuta in una storia, un fondamento importante che da sempre mi ha fatto apprezzare la narrativa più della saggistica.

Scrivere un romanzo potrà sembrare per molti una cosa semplice, per altri un’impresa ardua, per altri ancora una perdita di tempo, ma cosa cela realmente la mente di un individuo per iniziare e completare la sua opera non potrà mai essere svelata fino in fondo. I personaggi, la storia e il contorno creati da un autore rivelano in parte il reale messaggio che egli intende trasmettere. Tuttavia, la creatività esercitata per scrivere un libro, in particolare un fantasy, può prendere forme diverse e consentire di toccare argomenti importanti: valori e temi basilari dell’esistenza umana che, inseriti in un mondo fantastico, narrano in modo allusivo i desideri che aleggiano nella fantasia dell’autore.

Mi è capitato di leggere libri e rallentare volutamente la lettura delle ultime pagine per prolungarne il piacere. Ringrazio quegli autori che mi hanno permesso di estraniarmi dal mondo reale e approdare nel loro, consentendomi di sognare. Personalmente, ritengo che la vera soddisfazione giunga al compimento nel momento in cui i miei scritti riescono a entusiasmare e coinvolgere anche un solo lettore.

La forma utilizzata per la stesura di “Angeli dannati” è volutamente semplice e fluida per dar risalto a una storia che si intreccia in avvenimenti sovrannaturali, come l’amore nutrito da due angeli per un’adolescente che muta in una passione struggente.

La vita di Emma è caratterizzata da temi comuni affrontati da molti suoi coetanei: la sofferenza per la separazione dei genitori e tutte le conseguenze che implica, l’insostituibile rapporto con la migliore amica, il cambiamento del proprio corpo che talvolta comporta fragilità e insicurezza, pertanto false percezioni, compensate dalla primaria importanza di riversarsi in cose futili; atteggiamento tipico di molti adolescenti.

In una vita comune come quella di Emma, ho voluto inserire un elemento fondamentale: l’amore, forse il solo cardine che può muovere il mondo, anche se qualcuno sostiene che sia l’arma più vicina alla psicosi; non a caso, sarà proprio questo sentimento struggente che animerà il comportamento degli angeli, disposti a rinunciare a tutto pur di seguire il loro cuore. Inserire personaggi particolari come angeli nella vita di un’adolescente è stata una scelta oculata: oltre che la mia predilezione per questi esseri, mi ha divertito trastullarmi nell’umanizzare il loro aspetto ed esasperare la loro natura fino allo struggimento. Infine, anche se in maniera sottile, ho inserito il tema dell’immortalità, un desiderio rincorso dall’uomo nei secoli, pertanto chi può rappresentarla meglio degli angeli?

Giusy Amoruso

Angeli dannati

Giusy Amoruso
Angeli dannati

La scheda dell’e-book

Annunci
Incontro con l’autore: Giusy Amoruso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...